Cerca

Terrorismo: questura Roma ricorda Sebastiano Vinci

Cronaca

Roma, 20 giu. - (Adnkronos) - Questa mattina, il questore di Roma Francesco Tagliente, ha voluto ricordare il contributo della Polizia nella lotta al terrorismo, in occasione della cerimonia per la commemorazione del 30esimo anniversario della morte di un agguato terroristico, del vicequestore Sebastiano Vinci, allora dirigente del Commissariato Primavalle. A nome del capo della polizia, il prefetto Antonio Manganelli, il questore ha deposto una corona d'alloro sulla lapide collocata all'interno del Commissariato Primavalle.

In occasione della cerimonia, il questore ha esaltato l'importanza della 'memoria', per mantenere in vita e continuare ad alimentare i valori di istituzioni quali le forze dell'ordine, la magistratura e tutte le amministrazioni, per le quali le 46 vittime del terrorismo si sono battuti, fino al sacrificio della propria vita.

Il 19 giugno del 1981 alle ore 13.30, il 44enne Sebastiano Vinci era a bordo dell'auto di servizio, guidata dall'agente Pacifico Votto, quando il veicolo, fermo ad un semaforo all'incrocio tra via S. Cleto Papa e via della Pineta Sacchetti, venne attaccato da un Commando terroristico delle Brigate Rosse, composto da quattro giovani, tra cui una donna. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog