Cerca

Napoli: maestro D'Orta, su rifiuti De Magistris non faccia il Masaniello

Cronaca

Roma, 21 giu. (Adnkronos) - "Caro Sindaco, qui e' meglio non fare il Masaniello. La monnezza a Napoli e' un problema secolare e annunciare di risolverlo in cinque giorni e' una presa in giro". Cosi' il maestro Marcello d'Orta, autore del bestseller 'Io speriamo che me la cavo', sulle pagine de 'Il Giornale', lancia un monito al sindaco di Napoli Luigi de Magistris, che si e' detto certo di liberare la citta' dai rifiuti in tempi brevi.

"Com'e' possibile - continua lo scrittore - che il sindaco, il quale pur dovrebbe conoscere la storia, gli usi e i costumi della sua citta', esca con dichiarazioni come 'Napoli sara' d'esempio all'Italia nella gestione dei rifiuti?' O il sindaco ignora la realta' napoletana - sottolinea D'Orta - o la conosce benissimo, ma cerca ancora larghi consensi facendo populismo". Il maestro D'Orta accosta dunque de Magistris alla figura dell'eroe popolare Masaniello, che nel 1647 diede vita a una rivolta contro gli spagnoli. "Quando Masaniello comincio' a non mantenere piu' le promesse date - dice D'Orta - un gruppo di rivoltosi lo fucilo' nel convento della Madonna del Carmine, gli taglio' la testa e la butto' nelle chiaviche".

"Naturalmente nessuno di noi - continua - si augura per De Magistris una simile fine, ma il consiglio e' di far rientrare le sue 'spacconate' perche' la gente e' esasperata e, con gli esasperati, si ragiona poco o niente". Infine, D'Orta consiglia al neosindaco di non dire piu' che "Napoli sara' d'esempio all'Italia nella gestione dei rifiuti. Queste parole suonano come una barzelletta e, rischiano di ritorcersi sugli stessi napoletani, cui tutta l'Italia - conclude - potra' fare il verso (e forse gia' lo fa)".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog