Cerca

Governo: Polverini, raggiunto un punto oltre il quale non possiamo andare

Politica

Roma, 21 giu. - (Adnkronos) - "E' un momento delicato, al di la' delle competizioni che ci sono all'interno delle coalizioni e tra le coalizioni, e quando parliamo del PdL parliamo di un grande contenitore, con all'interno tante anime che la pensano in maniera diversa, espressioni diverse del mondo civile. Credo che abbiamo raggiunto un punto oltre il quale non possiamo andare, dobbiamo necessariamente trovare una soluzione". Ad affermarlo la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, durante la trasmissione Omnibus su La7.

Il governatore della Regione Lazio ha poi evidenziato l'eccessivo uso da parte del governo dello 'strumento della fiducia': "questo e' la conferma che ci stiamo disabituando all'esercizio della democrazia, esercizio difficile, a volte pericoloso e che richiede molto impegno ma che puo' dare ottimi risultati e poi e' evidente che raggiungere un equilibrio e portare un provvedimento importante al voto, dove si puo' migliorare o smussare richiede piu' tempo e impegno e produce un effetto diverso, perche' e' evidente che non e' calato dall'alto".

"Le amministrative e il referendum hanno dato un segnale chiarissimo - aggiunge Polverini - pero' c'e' stata una penalizzazione storica e politica del nostro paese. Emerge comunque una ribellione, una presa di posizione. Non sottovalutiamo che tanti giovani sono andati a votare significa o sono tornati a votare e questo e' stato dal punto di vista storico della politica un elemento che non deve essere assolutamente sottovalutato. Al di la' delle diatribe interne dei partiti o delle coalizioni, dobbiamo ritrovare un punto in comune, una sintesi. Deve essere la democrazia a prevalere e tutti devono avere la possibilita' di partecipare al processo democratico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog