Cerca

Iran: parlamento boccia linea Ahmadinejad, e' faida tra ultraconservatori

Esteri

Teheran, 21 giu. - (Adnkronos/Aki) - Tensione alle stelle nel campo degli ultraconservatori in Iran dopo che il parlamento stamani ha prima aperto una procedura d'impeachment nei confronti del ministro degli Esteri, Ali Akbar Salehi, fedelissimo di Mahmoud Ahmadinejad, e poi ha 'bocciato' la nomina a ministro dello Sport di Hamid Sajadi, un ex campione di atletica indicato direttamente dal presidente iraniano.

Il duplice 'segnale' inviato dal majlis ha messo alle corde Ahmadinejad e ha rappresentato una vittoria per il blocco parlamentare vicino alla Guida Suprema, Ali Khamenei, e alle gerarchie sciite. Per il presidente, invece, e' arrivata la conferma di non avere l'appoggio della maggioranza dei deputati e di dovere necessariamente giungere a compromessi con Khamenei per far approvare dal parlamento i prossimi provvedimenti che saranno presentati dal governo.

Questi ultimi due episodi sono la conferma di uno scontro frontale in atto tra Ahmadinejad e Khamenei. Le tensioni politiche che si vanno accumulando da mesi, dal licenziamento del ministro dell'Intelligence appoggiato dalla Guida Suprema, Heydar Moslehi, all'arresto per stregoneria di esponenti che fanno parte dell''inner circle' di Ahmadinejad, rischiano di trascinare la Repubblica Islamica in una crisi politica dall'esito imprevedibile, al punto che da settimane le voci di un impeachment del presidente si fanno sempre piu' insistenti. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog