Cerca

Immigrati: Fondazione Moressa, anche gli imprenditori stranieri soffrono la crisi (2)

Economia

(Adnkronos) - Il sostegno agli investimenti, il miglioramento nell'accesso al credito, la collaborazione tra imprese e il sostegno diretto degli enti pubblici sono interventi che vanno anch'essi nella direzione di aiuto all'imprenditoria straniera, sebbene solo pochi intervistati li abbiano evidenziati come priorita' da perseguire in questo particolare momento di difficolta' economica. Nonostante la crisi, la grande maggioranza degli imprenditori intervistati ha intenzione di continuare ad investire nel prossimo futuro nella propria attivita' autonoma (85,4%) e appena un 10% di abbandonarla per ritornare a lavorare come dipendente. Appena il 3,2% desidera rientrare nel proprio paese di origine e l'1,5% di avviare una nuova attivita' in un altro settore.

Accesso al credito. La maggior parte degli imprenditori stranieri intervistati ha fatto ricorso all'autofinanziamento per la propria attivita' (75,6%). E' appena il 20,5% ad aver chiesto un prestito alla banca: l'importo richiesto e' destinato soprattutto alla fase di start up di impresa (46,3%), nel 24% dei casi per l'acquisto di macchinari, nell'11,6% di immobili e nel 10,7% di mezzi di trasporto.(segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog