Cerca

Veneto: Ance, estendere norme piano casa anche a centri storici

Economia

Venezia, mar 21 giu. (Adnkronos) - ''Che il Piano Casa risponda a delle precise aspettative dei cittadini lo dimostra il numero delle domande presentate fino ad oggi, circa 23 mila. Ora si tratta di perfezionare ed estendere l'applicazione della legge regionale rispettando lo spirito per il quale la norma era stata varata: riqualificare il patrimonio edilizio esistente e dare sostegno a un settore vitale per l'economia e l'occupazione regionale. Ci auguriamo che vengano accolte le osservazioni che Ance Veneto ha presentato alla commissione urbanistica del Consiglio regionale, che sta licenziando il testo di legge per la revisione e la proroga del Piano Casa''. Cosi' Luigi Schiavo, presidente di Ance Veneto, alla vigilia dell'ultimo turno di audizioni in commissione urbanistica sulla legge 14/2009 relativa al Piano Casa.

Le osservazioni dell'Ance sono state elaborate da un gruppo di lavoro composto anche da tecnici comunali, professionisti e giuristi esperti di urbanistica. L'associazione regionale dei costruttori edili chiede, in particolare, l'applicazione del bonus volumetrico anche per le demolizioni e ricostruzioni parziali degli edifici, purche' la parte demolita sia dotata di autonomia funzionale.

L'Ance chiede inoltre che la norma possa essere estesa ai centri storici per riqualificare e rivitalizzare la ''citta' consolidata sostituendo gli edifici detrattori ambientali e applicando la norma, modificando la destinazione d'uso, anche ai fabbricati industriali o commerciali in zona impropria, ovvero in un'area diventata col tempo principalmente residenziale''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog