Cerca

Cinema: in 92 sale italiane i giovani Talenti in corto

Spettacolo

Roma, 21 giu. (Adnkronos) - L'Italia e' una Repubblica fondata sul talento. Quello dei giovani sceneggiatori e registi italiani che - grazie a Gratta e Vinci, Premio Solinas e al progetto Talenti in Corto 2011 - non fuggono all'estero, ma sono premiati, prodotti e proiettati sul grande schermo italiano. Dal 1 luglio, grazie alla collaborazione con le associazioni degli esercenti Anec e Anem sara' infatti possibile guardare in 92 sale cinematografiche, da Nord a Sud, i tre cortometraggi vincitori della seconda edizione di Talenti in Corto: 'Black Out' di Daniele Riccioni, 'Il numero di Sharon' di Roberto Gagnor e 'Sotto casa' di Alessio Lauria.

Dal vero incubo del XXI secolo - il parcheggio - all'amore diventato ''casuale'' come le video-chat. Fino al blackout come metafora estrema dell'incomunicabilita'. Sono i temi affrontati con allegria e sottile ironia nei tre corti che, fino al 3 settembre, possono essere visti e votati online - sul sito www.talentiincorto.it - per eleggere il ''talento in corto'' piu' amato dal pubblico.

"Il filo conduttore delle tre storie e' la fortuna, un deus ex machina d'eccezione raccontato in maniera divertente e mai banale dai giovani autori. Talento e fortuna hanno spesso bisogno uno dell'altra - commenta Marzia Mastrogiacomo, amministratore delegato di Lotterie Nazionali -. Noi siamo convinti che il talento sia il punto di partenza fondamentale per avere successo, ma che anche la fortuna giochi un ruolo determinante. Proprio per questo ci fa piacere pensare che la fortuna, attraverso Gratta e Vinci, possa dare una mano ai giovani talenti italiani che abbiano il coraggio e l'intraprendenza per mettersi in gioco. Invitiamo tutti a guardare sul web e al cinema i tre cortometraggi, per votare ed eleggere il talento del futuro''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog