Cerca

Calcio: Pallone spagnolo fa crack, debiti club a quota 4 miliardi

Sport

Madrid, 21 giu. - (Adnkronos) - Il calcio spagnolo e' sull'orlo della bancarotta. E' quanto scrive il quotidiano Marca, secondo il quale il debito stimato dei club iberici e' di circa 4 miliardi di euro. Secondo i dati in possesso di Marca, oltre 300 giocatori hanno denunciato insolvenze in Primera e Segunda. La situazione -scrive Marca- e' talmente delicata da rendere lo sciopero dei calciatori una minaccia reale. Ben 21 societa' hanno fatto ricorso alla Ley Concursal, la legge che aiuta le aziende in crisi consentendo di pagare il 50% dei salari e di spalmare i debiti in piu' anni.

"Quel che e' certo -si legge nell'articolo del quotidiano di Madrid- e' che diverse squadre di Segunda B scenderanno di categoria non potendo pagare i debiti e che senza accordo con i club i calciatori sotto il regime della Ley Concursal potrebbero perdere la meta' del loro salario". La crisi che sta colpendo il calcio non risparmia altre discipline 'nobili' in Spagna. Situazioni critiche si registrano anche nel basket, con Estudiantes, Joventut, Minorca, Valladolid e Granada che hanno sospeso i pagamenti e con l'Alicante a un passo dalla definitiva scomparsa.

Non e' tutto: nel ciclismo, infatti, sono sempre di meno le prove inserite nel calendario professionistico e nella pallamano la crisi sta investendo persino la Ciudad Real, uno dei club piu' prestigiosi. Non va meglio nel volley, dove secondo Marca solo cinque squadre si sono iscritte ai campionati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog