Cerca

Teatro: occupanti del Valle lanciano 'contagio' a tutte le citta' d'Italia (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - ''Per noi -sottolineano gli occupanti- non e' solo uno spazio prezioso da salvare, ma un simbolo dello stato dell'arte in Italia. Nell'anno zero della cultura denunciamo l'emergenza del nostro paese''.

''In questi giorni il Valle occupato e' un cantiere aperto. Ripartiamo da qui -esortano- da questa Valle occupata per sperimentare forme nuove del fare politica''.

''Siamo qui per immaginare e costruire insieme il Teatro che vorremmo. Per progettare nuovi modelli possibili di sistema culturale, per rivendicare diritti e garanzie di reddito. Siamo qui -concludono- per diventare protagonisti nelle scelte politiche che riguardano il nostro settore, il nostro lavoro, le nostre vite''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog