Cerca

Teatro: la Scala, grandi direttori e una giovane promessa per stagione 2011/2012 (2)

Spettacolo

(Adnkronos) - Valery Gergiev proporra' dal 23 gennaio un programma russo-francese, risportando alla scala Vadim Repin cui seguiranno le Notti Bianche di San Pietroburgo. Esa-Pekka Salonen, direttore e compositore, accosta a febbraio il suo concerto per violino eseguito da Leila Josefovicz al 'Sacre' di Stravinskij. Ad aprile, inoltre, Christoph Eschenbach torna con il piu' classico dei programmi, Mozart e Brahms, quasi una anticipazione tutta mozartiana della Staatskapelle.

Riccardo Chailly porta invece alla Scala l'impaginato dedicato a Gershwin. Il 2012 segna poi il debutto alla Filarmonica di Andrea Battistoni, classe 1987, in una serata dedicata ai giovani talenti: al pianoforte siede Alexander Romanovsky (classe 1984) e il programma si apre con la prima mondiale del brano commissionato a Matteo Franceschini (1979).

Debutto anche per Fabio Luisi, uno degli artisti piu' apprezzati al mondo, che propone il quarto di Beethoven con Rafal Blechaz. Luisi sara' anche protagonista di una tournee dell'orchestra in Germania. La stagione della Filarmonica si chiude il 30 settembre 2012 con Peter Eotvos che accosta il suo Zero Points a classici capolavori di Ives, Varese e Bartok.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog