Cerca

Made in Italy: con mozzarella 'halal' globalizzazione diventa Dop (3)

Economia

(Adnkronos/Labitalia) - "Il processo produttivo e' lo stesso della mozzarella di bufala per gli italiani", spiega a LABITALIA Anna Sannino, responsabile del Controllo di qualita' dell'azienda 'La Baronia' di Castel di Sasso, in provincia di Caserta, destinataria della prima certificazione in Italia di conformita' 'halal'.

"Nella produzione della mozzarella -afferma- noi gia' utilizziamo i prodotti senza alcool. Tuttavia, per il mercato dei musulmani si presta maggiore attenzione a non usare oli a contenuto alcolico per la manutenzione dei macchinari".

"Le differenze della mozzarella di bufala 'halal' -sottolinea Anna Sannino- non sono da ricercare quindi nel prodotto ma nel percorso lavorativo, che prevede vincoli dettati dalla religione islamica. La novita' fondamentale e' la verifica, da parte della comunita' islamica, della correttezza dei procedimenti e dell'assenza di sostanze che, pure inavvertitamente, possono rendere il prodotto non lecito per l'Islam".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog