Cerca

Arte: Matisse ai Musei Vaticani, apre sala con la produzione sacra artista

Cultura

Roma, 21 giu. - (Adnkronos) - Dalla Cappella del Rosario di Vence, in Provenza, fino ai Musei Vaticani. Un viaggio di sola andata per l'unica produzione sacra del pittore francese Henri Matisse. Opere che approdano ora nella Sala Matisse e che saranno svelate agli appassionati da domani alle 18.

Le opere, presentata dal direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci, da Micol Forti, curatrice della collezione d'Arte Contemporanea, da Vittoria Cimino dell'Ufficio del Conservatore e da Liana Marabini, patrons of the Arts in the Vatican Museums, sono i cartoni preparatori ai quali Matisse diede vita per la cappella del Rosario di Vence delle suore domenicane. Un'idea nata nel 1947 in virtu' dello stretto legame che l'artista, agnostico, intrattenne con suora Agnes de Jesus.

"Dall'incontro tra un grande artista del Novecento che ha conosciuto tutte le avanguardie, agnostico in fatto di fede, e una suora cattolica -ha spiegato Paolucci- nasce il grande miracolo di San Paul de Vence. Il settantenne Matisse, malato di cancro e alla fine della sua vita, incontra una suora che lo rende felice. E lo spinge a realizzare opere molto belle". Creazioni che, dice Paolucci, "fanno capire che esiste una spiritualita' del Novecento rappresentata qui al livello piu' alto". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog