Cerca

Fiat: stati generali su Termini Imerese a Palermo, chiesta moratoria a Lingotto

Economia

Palermo, 21 giu. - (Adnkronos) - A pochi mesi dall'ormai imminente addio di Fiat a Termini Imerese c'e' preoccupazione tra i lavoratori. I tempi di avvio delle nuove attivita' per il rilancio del polo industriale, infatti, sono incerti e le tute blu chiedono garanzie sul loro futuro. Per fare il punto su ritardi, prospettive e problemi del dopo Lingotto i protagonisti del nuovo corso sono stati chiamati a raccolta oggi a Palermo. A promuovere gli ''stati generali'' su Termini Imerese in vista dell'addio della Fiat, previsto alla fine di quest'anno, e' stata l'Universita' di Palermo, che ha riunito intorno a un tavolo imprenditori, sindacati ed istituzioni. Tutti concordi nel chiedere a Fiat un rinvio nella chiusura dello stabilimento.

"Entro l'8 luglio vogliamo delle risposte concrete - dice Roberto Mastrosimone, segretario provinciale della Fiom di Palermo -. Chiediamo ci sia continuita' lavorativa per 2.200 persone e putroppo fino ad oggi, dopo due anni di discussione al ministero delle Attivita' produttive, ancora non abbiamo garanzie e le proposte contenute nella short list non offrono certezze sul quello che accadra' ai lavoratori dopo il 31 dicembre, quando la Fiat andra' via". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog