Cerca

Spiagge: Wwf e Fai, bene revoca possibilita' diritto ventennale superficie

Cronaca

Roma, 21 giu. - (Adnkronos) - ''Il fatto che il cosiddetto 'Decreto Sviluppo', su cui il governo ha posto la fiducia, non contenga piu' la possibilita' di concedere un diritto di superficie ventennale (inizialmente era novantennale) sugli arenili ricadenti sul demanio pubblico, rappresenta certamente una buona notizia, anche se sono gia' in corso pressioni per riprendere la questione all'interno di un nuovo provvedimento''. E' quanto osservano, in una nota, Wwf e Fai (Fondo Ambiente Italiano).

''L'accantonamento -aggiungono Wwf e Fai- e' stato dettato anche da problemi tecnico giuridici visto che nell'applicazione il diritto di superficie, sovrapponendosi alla concessione demaniale, complicava non poco le gare di assegnazione comunque richieste dall'Unione Europea; inoltre creava una situazione di fatto a vantaggio di coloro che avrebbero edificato, e a svantaggio dello Stato''.

''Una considerazione piu' politica -sottolinea la nota- deriva poi dal fortissimo richiamo che gli elettori hanno fatto con il referendum rispetto ai beni comuni e, piu' in generale, rispetto all'interesse pubblico che dev'essere sempre prevalente rispetto a quello dei privati, soprattutto quando questi ultimi hanno la possibilita' di fare reddito utilizzando i beni di tutti''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog