Cerca

Arezzo: Gdf denuncia 80 persone per indebita esenzione pagamento ticket

Cronaca

Arezzo, 21 giu. - (Adnkronos) - Avevano attestato falsamente di disporre di un reddito familiare minimo per ottenere indebitamente l'esenzione dal ticket sanitario per prestazioni specialistiche. In realta', nell'ambito dei controlli svolta a tutela della spesa sanitaria, in collaborazione con la Direzione Generale dell'Asl di Arezzo, le Fiamme Gialle della Compagnia di Arezzo e della Tenenza di Poppi hanno accertato che in oltre 80 casi l'esenzione non era dovuta.

Il lavoro di controllo e verifica delle effettive condizioni dichiarate dagli assistiti nelle loro richieste di esenzione, svolto mediante l'incrocio tra le risultanze delle banche dati in uso al Corpo ed i dati esposti nelle autocertificazioni prodotte, ha permesso di individuare i 'finti poveri' che hanno attestato di possedere redditi inferiori a quelli effettivi, inducendo cosi' in errore le Asl locali che hanno accordato le esenzioni dal pagamento dei ticket sanitari.

I soggetti scoperti, residenti in diversi Comuni della Provincia aretina, sono stati segnalati alla locale autorita' giudiziaria ed agli Uffici competenti, per il recupero delle somme indebitamente distratte e per l'irrogazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste. Gli accertamenti dei finanzieri hanno, tra l'altro, permesso di appurare che tra i finti poveri risultavano anche professionisti ed imprenditori, con redditi superiori ai 100.000 euro annui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog