Cerca

Perugia: carabiniere ucciso a colpi di kalashnikov, due a giudizio e due prosciolti/Il punto

Cronaca

Perugia, 21 giu. - (Adnkronos) - Due rinvii a giudizio e due non luogo a procedere. Si e' conclusa cosi' l'udienza preliminare per l'indagine sull'omicidio del carabiniere Donato Fezzuoglio, ucciso colpi di kalashnikov dal commando che rapino' la banca Monte dei Paschi di Siena ad Umbertide nel 2006. Raffaele Arzu e Pietro Pala siederanno davanti ad una corte d'assise che li giudichera' per le accuse di omicidio volontario, tentato omicidio, rapina e detenzione abusiva di armi da guerra.

Per Pietro Roberto Fragata e Fabrizio De Montis invece il gup Alberto Avenoso ha disposto il non luogo a procedere perche' "gli elementi acquisiti risultano insufficienti contraddittori, o comunque non idonei a sostenere l'accusa in giudizio". Due parti che esultano e due che gia' si preparano a sostenere la sfida di un processo.

Il cammino che ha portato il gup Alberto Avenoso a prendere questa decisione inizia dopo l'omicidio di Donato Fezzuoglio. Il carabiniere venne ucciso da un uno dei sei rapinatori che facevano parte del commando. Tre di loro erano entrati nell'istituto di credito sfondando una vetrata con un pick up, altri tre rimangono fuori a bordo di una Lancia Thema blu. Tutti armati, incappucciati e spietati. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog