Cerca

Tav: leader No Tav su lettera minacce, non ho paura

Cronaca

Torino, 21 giu. (Adnkronos) - "Non mi sento intimidito. E' un episodio che da' fastidio ma che sicuramente rafforza la lotta in Valle perche' la gente quando lo sapra' si indignera'. Per me questa e' una minacciata strage. Questo individuo e' un delinquente perche' la polvere e' uscita dalla busta e ha rischiato di far male a qualcuno. E' solo l'ultima di una lunga serie di lettere minatorie che ho ricevuto, sei o sette in tutto, e per me lasciano il tempo che trovano". Non ha paura Alberto Perino, leader dei No Tav, della lettera con minacce e una polvere che sembrerebbe veleno per topi spedita da una frazione di Mompantero (To) e intercettata oggi in un ufficio postale di Susa (To) e sequestrata dai carabinieri.

Nella lettera, dopo alcuni insulti, l'ignoto mittente, che si firma Leo Da Vinci, scrive "ho deciso che bisognava fare qualcosa. La polvere che c'e' in questa busta e' fosfuro di zinco - spiega - un potente veleno per topi... si possono fare dei buoni manicaretti come quelli che ho fatto per il presidio" minaccia.

"Io purtroppo so bene cos'e' il fosfuro di zinco - dice Perino - perche' il 29 aprile dell'anno scorso, dopo una lettera con minacce, mi hanno avvelenato il cane. Ho fatto fare l'autopsia: era stato avvelenato con del fosfuro di zinco". "Prepara le ambulanze e buon appetito. Non rovinerai altra gente " e' la minaccia con cui si chiude il biglietto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog