Cerca

Rifiuti: +15% in pronto soccorso a Napoli, caldo e spazzatura tra cause (2)

Cronaca

(Adnkronos/Adnkronos Salute) - Pronto soccorso napoletani sempre piu' affollati, quindi. A scattare la fotografia e' il presidente della Simeu (Societa' italiana medicina emergenza urgenza), Fernando Schiraldi, che all'Adnkronos Salute precisa: "Le cause di questo boom degli accessi sono soprattutto tre: il blocco del turnover di medici e infermieri e la conseguente riduzione di posti letto, il primo caldo e, non e' da escludere, i malori causati dai rifiuti in strada".

L'emergenza immondizia, se non risolta in tempi brevi, oltre ai disagi che stanno mettendo a dura prova la pazienza dei cittadini napoletani, rischia di provocare anche un allarme di tipo sanitario. I cumuli di spazzatura nelle strade portano infatti blatte, topi e insetti: tutti veicoli che contribuiscono all'aumento esponenziale di batteri pericolosi, come quelli di salmonella e leptospirosi. Senza contare i problemi respiratori causati dalla diossina sprigionata dai roghi dei sacchetti.

Soprattutto questo aspetto potrebbe essere legato al boom degli accessi in pronto soccorso. "Ad arrivare nei reparti di emergenza della citta' - spiega Schiraldi - sono soprattutto pazienti con problemi di insufficienza cardiorespiratoria. Disagi - sottolinea l'esperto - tipici di questo periodo dell'anno caratterizzato dall'esplosione del primo caldo torrido. Pero' - conclude Schiraldi - anche se il collegamento con l'emergenza rifiuti non e' dimostrabile, non mi sento di escluderlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog