Cerca

Roma: calci e pugni a portiere albergo per rapinarlo, fermati minorenni

Cronaca

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - Una nomade di 17 anni e' stata arrestata dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma con l'accusa di rapina in concorso con fratello di appena 13 anni. I due intorno alle 21, sono riusciti ad entrare in un albergo di via Principe Amedeo, alle spalle della stazione Termini, eludendo il controllo del portiere, sono saliti ai piani superiori ed hanno tentato di introdursi in una delle stanze. Sono stati pero' scoperti dal portiere dell'albergo e a quel punto sono fuggiti ma, passando dalla reception hanno pensato bene di fermarsi per rubare i soldi dell'incasso giornaliero.

Raggiunti dall'impiegato, per guadagnare la fuga lo hanno aggredito e colpito violentemente. Le urla hanno attirato l'attenzione di alcuni cittadini che sono intervenuti riuscendo a bloccare i ladri. I militari in seguito alla segnalazione al 112, sono intervenuti sul posto e hanno ammanettato la coppia. La 17enne e' stata arrestata con l'accusa di tentata rapina in concorso ed accompagnata al centro di prima accoglienza di Roma per minori di via Virginia Agnelli, mentre il fratellino 13enne, non imputabile e' stato affidato ai genitori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog