Cerca

Orrore in Pakistan, donna lapidata per salvare l'onore del marito abbandonato

Esteri

Islamabad, 22 giu. (Adnkronos/Aki) - Lapidata e poi uccisa con un colpo d'arma da fuoco per salvare l'onore del marito. E' la terribile storia di una donna pakistana di nome Shazia, che ha pagato con la vita la scelta di abbandonare il marito. A riferirlo è il sito web dell'emittente 'Dawn', precisando che il raccapricciante episodio è avvenuto nel villaggio di Bairoch, nel distretto di Buner, un'area remota delle aree tribali del Pakistan nordoccidentale caduta nelle mani dei Talebani due anni fa e poi riconquistata solo grazie all'intervento dell'esercito.

Un responsabile della polizia locale, Mohammad Tahir, ha riferito di aver ritrovato il corpo della donna nelle colline che circondano Bairoch. "Il corpo (di Shazia, ndr) era in pessime condizioni. La donna è stata prima colpita con delle pietre e poi uccisa con un'arma", ha affermato Tahir.

La madre della donna uccisa, Noor Jehan, ha riferito alla polizia che la figlia era sposata con Mohammad Saeed, ma che era ritornata a vivere da lei a Barikot, nella valle di Swat, dopo alcune divergenze sorte con il marito. Due giorni fa il genero di Shazia le aveva chiesto di prendere parte a una jirga (assemblea) per risolvere la disputa, ma quando la donna è arrivata a Bairoch, Saeed insieme a 12 uomini l'hanno catturata, dicendo che l'avrebbero lapidata a morte. Noor Jehan ha spiegato di essere riuscita a scappare, al contrario della figlia che è stata uccisa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog