Cerca

Proprieta' industriale: Cenni (Pd), bene accoglimento odg sul design (2)

Economia

(Adnkronos) - ''La richiesta del voto di fiducia, ormai la numero 40 in soli tre anni di legislatura - prosegue Cenni - non ci ha permesso di intervenire con emendamenti in aula sul Decreto Sviluppo. Si tratta ormai del sintomo di un fortino assediato, con cui il governo non piu' maggioranza, blinda importanti decisioni per il futuro del nostro Paese. In questo caso l'estensione della tutela della proprieta' intellettuale nel settore del mobile, imposta dall'emendamento firmato da Lega Nord, Pdl e Udc non e', come e' stata definita in aula, una difesa del Made in Italy, ma solo di quella parte che, disponendo di maggiori risorse e di ampi spazi pubblicitari, puo' far sentire meglio e piu' forte le sue ragioni''.

''Il rischio e' che si determini una situazione di monopolio a vantaggio dei grandi e famosi marchi di design a scapito delle piccole e medie imprese, che sono la parte florida della nostra economia. Si tratta, infatti, di una filiera di circa 700 imprese, dislocate in numerosi distretti produttivi, che conta di 13.500 addetti e un fatturato di circa 950 milioni di euro''.

''Adesso - conclude Cenni - ripartiamo dall'ordine del giorno e dalla sentenza della corte di Giustizia. Sono certa che le istituzioni, le organizzazioni sindacali, tutti i soggetti che sino ad oggi non hanno fatto mancare il loro appoggio al comparto del design riprenderanno il loro impegno a fianco delle imprese.''

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog