Cerca

Usa: Texas, messo a morte detenuto con ritardo mentale

Esteri

Dallas, 22 giu. (Adnkronos) - E' stato messo a morte la scorse notte in Texas, nonostante gli fosse stato diagnosticato un ritardo mentale e che la Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2001 ha definito anti-costituzionale l'esecuzione di detenuti con ritardi mentali.

Ma tutte le corti di giudizio texane, e in ultima istanza il governatore Rick Perry che ha rifiutato la grazia, hanno ritenuto che la sentenza della Corte Suprema non si dovesse applicare a Milton Mathis - che aveva un quoziente intelletivo, secondo il Texas Department of Correction, ben inferiore a limiti del ritardo mentale - che e' stato condannato a morte nel 1999, quindi prima del pronunciamento dei sommi giudici, per duplice omicidio.

Cosi' nessuno ha fermato l'esecuzione tramite iniezione letale avvenuta la scorsa notte nel famigerato braccio della morte di Hunstville. L'ultimo appello degli avvocati del 32enne a riaprire il caso non e' stato accolto senza nessuna reazione da parte della Corte Suprema, e le ultime parole del condannato sono state: "il sistema mi ha abbandonato". (segue))

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog