Cerca

Bologna: Marri (Udc), senza materne private domanda insoddisfatta

Cronaca

Bologna, 22 giu. - (Adnkronos) - "Se referendum sara' spero che i cittadini bolognesi sappiano comprendere il valore vero di un sistema educativo che riconosce il servizio pubblico svolto anche dai privati senza il quale la domanda complessiva non potrebbe essere mai soddisfatta anche, ma non e' il solo motivo, per questioni finanziarie". E' quanto afferma la coordinatrice provinciale dell'Udc di Bologna Maria Cristina Marri in merito al possibile referendum consultivo che il comitato Articolo 33 ha chiesto di indire sotto le Due Torri affinche' i cittadini del capoluogo si esprimano sul piano di finanziamenti pubblici alle scuole materne private.

"Nel malaugurato caso di chiusura di scuole paritarie conseguente alla mancata erogazione dei contributi comunali - aggiunge Marri - si riaprirebbero liste di attesa oggi azzerate proprio in ragione del sistema integrato comunale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog