Cerca

Piemonte: Porchietto, mezzo sorriso amaro su vicenda Compuprint

Economia

Torino, 22 giu. - (Adnkronos/Labitalia) - "Un mezzo sorriso, amaro, per la vicenda Compuprint". Con queste parole l'assessore al Lavoro e Formazione professionale della Regione Piemonte, Claudia Porchietto, commenta l'esito del tavolo di crisi dell'azienda di Leini'.

"Alla fine delle trattative -spiega l'esponente della Giunta Cota- questa mattina e' stato trovato un accordo tra l'impresa e le parti sociali che prevede si', da un lato, la concessione della cassa integrazione straordinaria per 24 mesi per la cessazione parziale dell'attivita', ma, dall'altro, grazie alla mediazione e all'impegno della Regione, si spinge anche a prevedere l'impegno della Compuprint a implementare e a continuare a sviluppare nel Torinese la produzione di materiale fotovoltaico".

"In particolare la Regione -conclude Porchietto- si e' adoperata, a fronte di futuri investimenti economici e anche di una progressiva crescita occupazionale, a supportare l'azienda con le misure sull'innovazione e sulla competitivita' predisposte dagli Uffici regionali in modo da dare una speranza, secondo le stime della stessa azienda, fino a 70 lavoratori. Peraltro si lavorera' in sinergia con l'impresa per la ricollocazione di 240 persone. Una soluzione che se non risolve il problema sociale, sicuramente pero' e' migliorativo rispetto alle prospettive iniziali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog