Cerca

Milano: Galan, Grande Brera? Dire che non ci sono soldi e' scusa per non fare

Cultura

Milano, 22 giu. - (Adnkronos) - ''Sostenere che non ci sono soldi e' una scusa per non fare''. Ad affermarlo e' il ministro dei Beni Culturali, Giancarlo Galan, che a margine della presentazione del 'Progetto cultura' di Intesa Sanpaolo, assicura che ''Grande Brera e' un progetto assolutamente confermato. Non so con quali tempistiche. Se avessi cinque anni di fronte direi che, certamente, e' nel programma del governo concluderlo. Ma siccome non so se avro' un mese , un anno o due anni, dico che e' un dovere morale concludere nel 2015''.

Al commissario Mario Resca, che ha chiesto 20 o 30 mln entro il mese di luglio ''non e' questione di cifre'', risponde il ministro. ''Se poniamo in essere tutte le premesse necessarie, volete che non si trovino i soldi? Quando si dice che non ci sono soldi, puo' anche essere vero in un dato momento, ma si cerca una scusa per non fare. C'e' mai stata un'opera - domanda - che non si e' fatta per mancanza di soldi?''.

Il riferimento del ministro va anche, ad esempio, alle infrastrutture: ''E' evidente che la ricchezza della Nazione stia nelle famiglie, quindi si tratta di dare ai privati gli opportuni strumenti e incentivi e l'opportuna legislazione per coinvolgerli nella costruzione delle grandi opere culturali, infrastrutturali e quant'altro''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog