Cerca

Scuola: Regione Toscana, ancora tagli al personale ausiliario

Cronaca

Firenze, 22 giu. - (Adnkronos) - Ancora tagli al personale Ata (amministrativo, tecnico, ausiliario) delle scuole toscane di ogni ordine e grado. L'allarme e' lanciato congiuntamente da Regione Toscana, Anci, Upi e Uncem, dopo che stamani si e' riunito il tavolo interistituzionale insieme all'Ufficio Scolastico Regionale, cui e' seguito il tavolo con i sindacati per l'informativa di legge, che hanno esaminato la questione.

''Per il terzo anno consecutivo - sottolinea la vicepresidente della Regione Toscana, con delega all'istruzione, Stella Targetti - ci troviamo a far fronte a tagli consistenti di personale da parte del Governo. Quest'anno il taglio sfiora il 6% dell'organico e sara' pari a 737 unita' su un totale di 12.904. Di questi ben 584 sono collaboratori scolastici (i bidelli ndr) che rappresentano il personale indispensabile all'apertura delle scuole. Siamo seriamente preoccupati per l'apertura del prossimo anno scolastico. Si continua a non tener conto delle esigenze reali delle scuole sui territori che sono ben note a Comuni, Province e Regioni''.

''La strategia ormai nota, del Governo, e' quella di far ricadere il peso dei tagli, diretto e indiretto, sulle spalle di regioni ed enti locali: cosi' mentre la manovra finanziaria pesa per i 2/3 sui bilanci di regioni ed enti locali, non garantendo il personale per l'apertura delle scuole si costringono gli enti locali a chiudere i plessi o a cercare di supplire ancora una volta alle carenze dello Stato in una assurda logica di sussidiarieta' all'incontrario. Infine - conclude Targetti - a tutto cio' si aggiunge la preoccupazione per la mancata chiarezza del Ministero rispetto agli appal ti per la pulizia delle scuole nel prossimo anno: ancora non si sa come procedere''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog