Cerca

Bolzano: confronto Fitto-Durnwalder su lingua cartelli, obiettivo intesa entro estate

Cronaca

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - Non e' stato ancora chiuso l'accordo tra il governo e la Provincia Autonoma di Bolzano sulla questione dei cartelli sui sentieri di montagna, che l'Alpenverein ha installato solo in tedesco e che l'esecutivo ha chiesto di ripristinare in forma bilingue. L'incontro che si e' svolto oggi, al ministero di via della Stamperia, tra il ministro per i Rapporti con le Regioni Raffaele Fitto e il presidente della Giunta provinciale di Bolzano, Luis Durnwalder non e' stato risolutivo ma il confronto prosegue e' l'obiettivo e' quello di chiudere prima della pausa estiva.

"Sulla segnaletica si puo' arrivare a breve a un accordo storico -ha detto infatti Fitto- Vogliamo lavorare e per arrivare a un accordo nelle prossime settimane, il clima e' positivo e costruttivo". Sul tavolo del confronto i 1.500 toponimi monolingua individuati dall'apposita Commissione paritetica. Ma continua il braccio di ferro in particolare su circa 225 nomi che, insiste Durnwalder, devono "rimanere nella forma originaria", tedesca o ladina.

"L'incontro con Fitto e' stato molto amichevole -spiega Durnwalder- non abbiamo potuto trovare un accordo definitivo ma abbiamo discusso sui principi. Io ho avanzato una proposta ossia che 225 toponimi rimangano nella forma originaria perche' non sono d'accordo sulla loro traduzione". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog