Cerca

Atac: Angelini, per errore non computati due voti Pdl per delibera

Cronaca

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - "Nel calcolo finale dei voti con i quali, grazie alla maggioranza, e' stata approvata la delibera 30 per il salvataggio di Atac, non sono stati computati i voti espressi a favore da parte mia e della consigliera Lavinia Mennuni. Alla prima seduta utile chiedero' al Presidente Pomarici di chiarire le ragioni che hanno determinato l'errore di calcolo e sottratto i due voti che avrebbero qualificato la maggioranza alla soglia dei 31 voti effettivamente ottenuti, cosi' come accaduto per tutte le precedenti operazioni di voto". Lo dichiara Roberto Angelini, membro della Commissione Mobilita' di Roma Capitale.

"E' solo un aspetto tecnico - prosegue Angelini - a fronte dell'importanza strategica dell'approvazione in se' della delibera per salvare un'azienda fondamentale per Roma e per coloro che vi lavorano, ma che oggi assume un rilievo politico particolare. La ricostruzione dei 31 voti effettivamente espressi che sara' fatta da parte degli uffici capitolini restituira' il dato reale alle cronache".

"Ma nel frattempo non si puo' non notare come da parte dell'opposizione ci sia un atteggiamento ambiguo. Dopo aver adottato politiche ostruzionistiche e tattiche dilatorie, l'opposizione oggi arriva al punto di accreditarsi il merito della delibera. Insomma - conclude Angelini - dopo averne ostacolato l'approvazione anche durante le ultime quindici estenuanti ore di seduta, oggi disputa alla maggioranza, che ne ha difeso e garantito l'approvazione, l'orgoglio del salvataggio dell'azienda".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog