Cerca

Libri: sindaco Lamezia Terme, festival di quelli sulle mafie e' primato del sud

Cultura

Catanzaro, 22 giu. - (Adnkronos) - ''Il festival dei libri sulle mafie e' una grande idea culturale, un'iniziativa innovativa di risonanza nazionale che fara' di Lamezia nei prossimi giorni la capitale dell'antimafia. Questo festival va a colmare un vuoto presente nel Paese: per la prima volta in Italia una manifestazione del genere viene ospitata, non da una grande capitale della cultura italiana, ma da una bella e positiva citta' del Sud che vuole, per qualche giorno, rappresentare le energie migliori della nostra terra''. Lo ha affermato il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, a conclusione della cerimonia d'apertura di 'Trame', il primo festival dei libri sulle mafie che si apre oggi a Lamezia.

''Siamo fieri e orgogliosi -ha aggiunto il primo cittadino- di accogliere uomini di cultura, giornalisti, magistrati, scrittori, giovani che in vari modi hanno scritto di mafia. Questo festival e' importante per l'effetto che potra' avere sulle nostre giovani generazioni''.

Speranza dedica l'iniziativa a don Tonino Vattiata, il parroco della frazione Pannaconi di Cessaniti ed esponente di Libera di Vibo Valentia al quale e' stata incendiata la macchina nei giorni scorsi, ai ragazzi della cooperativa Valle del Marro che gestiscono i terreni confiscati ai Mammoliti di Castellace di Oppido Mamertina, che hanno subito l'incendio di un uliveto e ai giovani giornalisti calabresi e alle loro famiglie ''che vivono doppiamente il dramma della precarieta' del loro lavoro e subiscono intimidazioni''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog