Cerca

Rifiuti: Wwf, servono impianti compostaggio per favorire raccolta differenziata

Cronaca

Roma, 22 giu. - (Adnkronos) - "E' stato 'risparmiato' alla discarica il 66,09% dei rifiuti prodotti, grazie al sistema 'porta a porta' realizzato nei quartieri napoletani per favorire la raccolta differenziata. Adesso e' necessario attivare rapidamente gli impianti di compostaggio per incentivare una migliore gestione dei rifiuti. La risoluzione del problema in Campania richiede decisioni veloci, che siano in armonia con gli obiettivi posti dalla Ue". E' quanto afferma in una nota Stefano Leoni, presidente del Wwf Italia, commentando i risultati positivi del sistema di raccolta differenziata avviato in Campania.

"La pianificazione attuale - continua Leoni - e' basata su impianti di incinerazione troppo complessi e costosi. L'Ue chiede che tra 9 anni sia riciclato il 50% della carta, del legno e della plastica presente nei Rsu. In Campania, inoltre, mancano impianti per il trattamento dell'umido: si devono incentivare i Comuni a spingere sulle raccolte differenziate perche' l'umido smaltito in discarica o in Stir (Stabilimenti di Tritovagliatura e Imballaggio Rifiuti), con i rifiuti indifferenziati, costa 100 euro a tonnellata, mentre se fosse separato e portato fuori dalla Campania, avrebbe un costo piu' che raddoppiato". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog