Cerca

Sanita': ex assessore Piemonte due ore davanti a pm

Cronaca

Torino, 22 giu. - (Adnkronos) - Si e' concluso dopo quasi due ore l'interrogatorio di Caterina Ferrero, ex assessore alla Sanita' del Piemonte, davanti ai pm di Torino, Paolo Toso e Stefano Demontis. A quanto si apprende la Ferrero, agli arresti domiciliari da una settimana, ha ribadito la posizione gia' espressa davanti al gip, Cristiano Trevisan, rispondendo su tutti gli episodi contestati.

Accusata di turbativa d'asta la Ferrero avrebbe detto di non sapere che ci fosse un accordo formale con Federfarma per la fornitura di pannoloni per l'incontinenza, per i quali aveva annullato, con una delibera, una gara regionale. Si sarebbe quindi fidata dei suoi collaboratori tra cui Piero Gambarino, suo braccio destro in Regione e tutt'ora in carcere.

Dichiarazioni che contrastano, secondo la tesi della Procura, con le informazioni acquisite dagli inquirenti dalle dichiarazioni dei funzionari regionali ascoltati in queste settimane che hanno raccontato di incontri con Federfarma a cui partecipava anche l'ex assessore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog