Cerca

Arte: Intesa Sanpaolo lancia 'Progetto cultura', un patrimonio a disposizione di tutti (2)

Cultura

(Adnkronos) - Bazoli evidenzia anche il ruolo del privato rispetto al pubblico e spiega: "la sussidiarieta' e' un concetto molto valorizzato. Banche e Fondazioni non possono pero' sostituirsi allo Stato, certi spazi vengono coltivali meglio dai privati che non dalla sfera pubblica, ma non possono i privati surrogarsi allo Stato. I mezzi delle Fondazioni sono vastissimi, ma non illimitati, si esaurirebbero se dovessero supplire alla funzione dello Stato". "La supplenza - aggiunge anche - non puo' essere sostituzione. Piuttosto serve una nuova collaborazione".

In alcune grandi citta' sono stati identificati edifici della Banca da adibire a spazi espositivi e culturali. Veri e propri poli museali dove mettere in mostra le opere. Una parte di esse e' gia' esposta al pubblico nelle Gallerie di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza e nella galleria di Palazzo Zevallos Stigliano a Napoli, che in futuro accoglieranno un numero ancora maggiore di opere in seguito a importanti progetto di ampliamento delle aree museali e di riorganizzazione delle collezioni permanenti. Ai musei aperti si affianchera' un nuovo polo, le Gallerie di piazza Scala che sara' inaugurato in autunno nel cuore di Milano. Entro il 2012 quindi saranno offerte alla pubblica fruizione circa 1000 opere distribuite su una superficie espositiva di circa 12mila mq. Tra i prossimi poli museali ad aprire quello di Torino.

Rispetto alle gallerie di Piazza Scala a Milano, si tratta di 8.300 mq espositivi tra via Manzoni e Piazza della Scala, in fase di restauro e allestimento secondo il progetto dell'architetto Michele De Lucchi. Alle gallerie stanno per essere realizzati due musei: uno dedicato all'Ottocento, (la cui inaugurazione e' programmata nell'autunno del 2011); l'altro al Novecento, con apertura entro il 2012. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog