Cerca

Sicilia: sindacati, intollerabili ritardi in riconoscimento invalidita' civili

Cronaca

Palermo, 22 giu. - (Adnkronos) - ''Il ritardo nel riconoscimento delle invalidita' civili, in Sicilia, tocca livelli intollerabili a causa delle vecchie procedure cartacee impiegate dalle amministrazioni''. Lo denunciano Cgil, Cisl e Uil siciliane dopo le proteste montate nelle ultime settimane in varie province, anche con richieste d'intervento alle prefetture, avanzate dai sindacati. Dati alla mano, nel 2010, fanno sapere i confederali, delle 227 mila domande presentate, solo il 20% e' stato chiuso telematicamente. La provincia che ha registrato il risultato peggiore e' Messina con lo 0% di istanze trasmesse da pc a pc. Seguono Catania con il 6% e Palermo con il 12%. Le percentuali sono risultate invece piu' significative a Siracusa (58%) e Caltanissetta, con il 45%.

Nel 2011 la situazione cambia. E' salito, infatti, il numero dei verbali sanitari chiusi, che sfiora ora il 48%. Ma mentre per alcune realta', come Enna, Caltanissetta e Siracusa, siamo vicini al 100% di istanze chiuse telematicamente, Messina rimane ultima in classifica con il 6% seguita da Catania col 27% e Palermo con il 49%. ''Cio' significa - sostengono i segretari Mariella Maggio, Maurizio Bernava e Claudio Barone - che ancora oggi, in diverse province, non e' partito l'utilizzo delle procedure informatiche e che ci si ostina a far uso di scartoffie''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog