Cerca

Lazio: Legambiente, regione al settimo posto in classifica 'Mare Monstrum 2011' (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "Nel Lazio ci sono troppi casi di illegalita' che si abbattono sull'ecosistema marino come una mannaia - ha dichiarato Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio - Sul fronte della depurazione preoccupano molto le illegalita' legate alla mala gestione degli impianti e agli scarichi illeciti che portano poi alle macchie scure che poi i cittadini trovano in mare come anche nei giorni scorsi. eclatante il caso della provincia di Latina, quella con il maggior numero di chilometri di costa, dove il capoluogo vede solo il 60% degli abitanti depurati".

"Serve un rilancio del piano della qualita' delle acque - ha aggiunto Avenali - approvato dalla Regione Lazio con importanti investimenti sul fronte delle fognature e della depurazione, che sembra per avere una battuta d'arresto negli ultimi mesi. Altrettanto importante il ruolo dei cittadini in questi mesi, sentinelle che possono segnalare i casi di illeciti sul mare alla nostra Goletta Verde che tra pochi giorni arriver nel Lazio".

Risultano essere numerosi poi i casi di cemento illegale sulle coste del Lazio, si va dalle 285 unita' abitative della lottizzazione abusiva Bella Farnia con l'Eden Village a Sabaudia, ai dieci villini della lottizzazione abusiva nella piana di Sant'Agostino a Gaeta, agli abusi del camping Santa Anastasia di Fondi e del camping Liland al Circeo, fino ai casi gia' noti del parcheggio sulla spiaggia a Lavinio, abbandonato da molti anni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog