Cerca

Lecce: abusi sessuali su connazionale, arrestato romeno

Cronaca

Lecce, 22 giu. - (Adnkronos) - Un romeno di 39 anni, Robert Vasile, e' stato arrestato dai carabinieri di Lecce, in esecuzione di una ordinanza cautelare emessa dal gip del Tribunale del capoluogo salentino, con le accuse di violenza sessuale e minacce nei confronti di una connazionale di 30 anni. L'uomo e' gia' noto alle forze dell'ordine perche' e' solito elemosinare vicino a semafori ed esercizi commerciali e in piu' occasioni e' stato coinvolto in episodi di disturbo dovuti principalmente all'abuso di alcool. Gli episodi incriminati sarebbero avvenuti all'inizio di dicembre dello scorso anno, almeno secondo quanto denunciato dalla donna a una Stazione dell'Arma a gennaio.

Vasile, approfittando dell'assenza temporanea del marito della donna, rientrato in patria, e del rapporto di fiducia che c'era, ha indotto la vittima, dopo aver millantato presunti accordi con il marito, a seguirlo e dopo averla portata in una localita' isolata, avrebbe abusato sessualmente di lei costringendola poi, in un primo momento, a non sporgere denuncia. Infatti avrebbe minacciato di farle del male a lei ed a tutta la sua famiglia.

All'inizio la donna, intimorita e avendo constatato che Vasile era sparito dalla circolazione, non ha presentato denuncia ma successivamente, dopo che l'uomo e' tornato alla carica ed ha ripreso a minacciare anche di morte lei ed i suoi familiari, si e' decisa a ricorrere alle forze dell'ordine. I militari hanno quindi raccolto una serie di indizi tali da richiedere l'emissione di un provvedimento cautelare. Il pm e successivamente il gip, riconoscendo la validita' del quadro probatorio, aggravato dal pericolo che potesse reiterare il reato nei confronti di altre sue connazionali o comunque darsi alla fuga, hanno emesso il provvedimento restrittivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog