Cerca

Olbia: Asl, ingessato ma la lastra e' di un altro paziente

Cronaca

Olbia, 22 giu. - (Adnkronos) - Una serie di fortuite coincidenze, tra le quali il cognome identico, quasi la stessa eta' e la scoperta casuale di una frattura ad una vertebra, ha fatto scoppiare un caso di malasanita' all'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia. Il 20 giugno scorso un paziente 71enne si presenta al pronto soccorso, accompagnato dai familiari, con un forte dolore alla schiena dovuto ad una caduta accaduta il giorno prima. Viene visitato, gli viene diagnosticata una frattura ad una vertebra e i medici gli prescrivono un busto rigido. Ma il paziente, afferma di non essere ancora stato sottoposto a radiografia. E si scopre che sono invece di un omonimo con una patologia simile.

''Nella giornata di lunedi' 20 giugno - si legge in una nota della Asl - sono passati al Pronto Soccorso dell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia 146 persone, di queste 1 codice rosso, 42 codici gialli, 94 codici verdi e 9 bianchi. Tra i codici verdi, intorno alle 10, l'infermiere del Triage ha registrato un 71enne, il quale riferiva dolore alla schiena in seguito a caduta dalle scale avvenuta il giorno prima''.

''A causa di una serie di coincidenze - prosegue la Asl nella spiegazione dell'equivoco -, tra le quale la presenza di un omonimo (cognome uguale), con quasi la stessa eta', e' stato condotto in Radiologia un altro paziente, al quale, grazie a questa coincidenza, e' stata riscontrata una frattura vertebrale di lieve entita' per il quale pero' il paziente non si lamentava e che altrimenti non sarebbe stata diagnosticata''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog