Cerca

Olbia: Asl, ingessato ma la lastra e' di un altro paziente (2)

Cronaca

(Adnkronos) - In seguito al confronto tra il medico in servizio al Pronto Soccorso e il paziente, prima ancora della visita ortopedica, si e' capito il disguido e alle 12, il paziente e' stato condotto in Radiologia per effettuare una radiografia, che ha messo in evidenza una lieve frattura di una vertebra. Immediata la visita dall'ortopedico che ha prescritto un busto rigido per immobilizzare la colonna. Il paziente e' poi stato dimesso alle 16,15.

''Simili episodi non devono accadere - spiega Attilio Bua, primario del reparto di Medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza dell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia -, chiediamo scusa al paziente e ai familiari per quanto accaduta, scuse tra l'altro gia' espresse dai medici all'interessato nell'imminenza dell'episodio, e assicuriamo loro che sin da subito abbiamo analizzato quanto accaduto; c'e' pero' da dire che il paziente non sarebbe mai stato ingessato senza ulteriori verifiche delle generalita'. Per quanto riguarda l'attesa c'e' da dire che in una giornata come quella di lunedi' dove viene registrato un numero di accessi simile ad una giornata di piena estate, sei ore per un codice verde sono da ritenersi accettabili''.

''Per quanto riguarda il personale in servizio al Pronto Soccorso - aggiunge Bua - l'Azienda ha avviato da tempo le procedure concorsuali per il completamento dell'organico del servizio, siamo in attesa dell'espletamento del concorso''. Insomma, manca il personale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog