Cerca

Lavoro: Chiama, bene priorita' su giovani ma piu' chiarezza su Fondi europei

Economia

Torino, 22 giu. - (Adnkronos) - ''E' certamente positiva l'intenzione della Regione Piemonte di incentivare l'occupazione giovanile attraverso sgravi fiscali per le imprese. La definizione concreta del provvedimento dovra' pero' essere concertata, oltreche' con le parti sociali, anche con il sistema delle autonomie locali al fine di rendere coerenti e piu' efficaci le azioni che ciascun ente attua''. Cosi' l'assessore al Lavoro della Provincia di Torino, Carlo Chiama, partecipando agli Stati generali sull'occupazione promossi dalla Regione Piemonte.

''La Provincia - ha proseguito - sta lavorando attivamente per sviluppare e rendere piu' funzionali alcuni strumenti gia' esistenti quali i tirocini formativi e l'apprendistato, e ritiene necessario costruire, secondo quanto previsto dalla legge regionale 34/2008, un piu' funzionale sistema pubblico-privato di servizi per l'impiego attraverso la definizione del meccanismo di accreditamento regionale delle Agenzie per il lavoro''.

Per l'assessore, infine, occorre fare chiarezza sulle effettive disponibilita' delle risorse del Fondo sociale europeo fino al 2013. ''Non e' ancora stato definito lo strumento di attuazione regionale 2011/2013 e le Province non hanno visibilita' sull'impiego dei 550 milioni di euro non ancora impegnati, nell'ambito della programmazione 2007/2013, che era di un miliardo di euro, e non si e' piu' avuta notizia dell'accordo di gennaio tra la Regione Piemonte e il Ministero del Lavoro per l'impiego di 27 milioni di euro per la riqualificazione e la ricollocazione di 3000 lavoratori espulsi dai settori dell'automotive, ict e tessile'', conclude Chiama.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog