Cerca

A. Saudita: appello donne a Subaru, stop vendita auto se resta divieto guida

Esteri

Riad, 23 giu. - (Adnkronos/Aki) - Prima hanno guidato per le strade del regno, filmandosi e postando i video su Youtube. Poi hanno organizzato una manifestazione di massa, che le ha viste velate al volante per Riad. E ora, dopo aver conquistato il sostegno del Segretario di Stato Usa Hillary Clinton, hanno rivolto un appello alle case automobilistiche perche' interrompano la vendita di veicoli in Arabia Saudita fino a quando la monarchia non togliera' il divieto di guida per le donne. E' questa l'ultima iniziativa della campagna lanciata nel Regno per consentire alla componente femminile della popolazione di mettersi al volante. La richiesta di interrompere la vendita di auto in Arabia Saudita e' stata rivolta alla Subaru.

"La nostra speranza e' quella di esercitare una forte pressione sulla famiglia reale saudita e che questo possa portare a far luce sull''apartheid di genere' nel nostro Paese", hanno detto le componenti del gruppo. Per la Subaru, dicono, "e' una possibilita per l'azienda di essere all'altezza del suo marchio e di fare la differenza per circa 13 milioni di donne saudite''. La Subaru e' la prima compagnia interessata dalla campagna in quanto viene giudicata "progressista" e ha avuto un'attenzione nella realizzazione di prodotti per le donne., si legge in una petizione pubblicata sul sito Web Change.org.

La campagna potrebbe poi estendersi alla General Motors (GM), alla Cadillac e alla Hyundai Motors, le cui auto sono state usate dall'attivista saudita Manal Al Sharif per le sue iniziative di protesta. La donna e' stata arrestata il mese scorso e ha dovuto scontare nove giorni di carcere con l'accusa di aver violato la pace sociale. Intanto il portavoce della Subaru, Kenta Matsumoto, fa sapere da Tokyo di non aver ''ricevuto alcuna informazione sulla campagna'' in corso. ''In Arabia Saudita abbiamo solo rivenditori e non fabbriche. Le nostre vendite annuali nel Paese sono limitate a 300-400 unita'', ha aggiunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog