Cerca

Medicina: ipertensione polmonare da Guinness, 55 mila baci blu per spiegarla

Cronaca

Milano, 23 giu. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - Da sindrome rara a malattia da Guinness, entrata nel libro dei record grazie a 55 mila 'baci blu' raccolti in tutto il mondo. Impronte labiali colorate come le labbra dei pazienti, prima 'spia' rivelatrice del male di cui soffrono. E' la parabola dell'ipertensione arteriosa polmonare, una patologia orfana progressiva e invalidante che in Italia colpisce circa 3 mila persone, di cui 8 su 10 donne.

Per spiegarla al grande pubblico, sensibilizzarle la comunita' scientifica e le istituzioni, e insegnare a riconoscere i campanelli d'allarme per arrivare diagnosi sempre piu' precoci, le associazioni europee impegnate nella lotta alla malattia con il contributo dell'Aipi (Associazione ipertensione polmonare italiana) hanno promosso due campagne di comunicazione ad hoc. Iniziative che continuano, e che saranno rilanciate durante un congresso in programma da oggi a sabato a Bologna.

Fra i risultati delle campagne, oltre all'ingresso nel Guinness dei primati anche un premio europeo al video-diario di una paziente che racconta cosa significa convivere giorno dopo giorno con l'ipertensione arteriosa polmonare, e il successo di un'applicazione Facebook che permette di inviare baci blu virtuali agli amici. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog