Cerca

Privacy: Pizzetti, da Avetrana a Melania si assiste a 'pornografia del dolore'

Cronaca

Roma, 23 giu. - (Adnkronos) - "Talvolta la diffusione di informazioni di ogni tipo intorno a fatti di cronaca arriva a punte di cattivo gusto e di violazione della dignita' delle persone che vanno oltre ogni norma deontologica o giuridica. Non a caso alcuni studiosi, rispetto a episodi" quali "la tragedia di Avetrana o quella di Potenza, o quella recente di Ascoli Piceno, o anche per casi di persone e minori scomparsi dei quali non si trova traccia, hanno parlato persino di 'pornografia del dolore". Lo afferma Francesco Pizzetti, presidente dell'autorita' di garanzia per la protezione dei dati personali, nella relazione annuale 2010, presentata oggi a Roma, alla Sala della Lupa di Montecitorio.

"In alcuni casi abbiamo dovuto registrare forme di vero e proprio accanimento informativo - sottolinea - la punta dell'iceberg di un fenomeno che riguarda soprattutto alcune trasmissioni televisive e nuove forme di diffusione di informazioni e immagini sul web. Un accanimento -sottolinea ancora il garante- che non bada ne' all'eta', ne' al sesso, ne' alle condizioni delle vittime, e spesso neppure all'interesse oggettivo delle vicende, ma piuttosto a sollecitare la curiosita' del pubblico, specie nell'ambito della cronaca rosa o scandalistica''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog