Cerca

Pesaro: evade il fisco, Gdf gli sequestra beni per 1,6 milioni di euro

Cronaca

Pesaro, 23 giu. - (Adnkronos) - Aveva trasferito nella Repubblica di San Marino la sede della propria azienda, operante sul territorio nazionale nel settore del confezionamento di abbigliamento, per ottenere illegalmente vantaggi fiscali. L'imprenditore pesarese e' stato rintracciato dopo una complessa attivita' di indagine tributaria e giudiziaria dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Pesaro, che gli hanno sequestrato beni di lusso per 1,6 milioni di euro.

Lo stratagemma, comunemente noto come "estero-vestizione societaria", ha consentito all'imprenditore un notevole risparmio d'imposta e un'evasione completa dell'Iva per un totale di oltre 5 milioni di euro accertata grazie anche alle informazioni pervenute dalle Autorita' sammarinesi attivate dal Comando Generale del Corpo. Per tutelare parzialmente il debito con il Fisco, il gip presso il Tribunale di Urbino ha disposto il sequestro preventivo ai fini fiscali di terreni, case, autovetture di lusso, quote societarie e diritti di credito nella disponibilita' dell'imprenditore e dei suoi familiari conviventi.

La manovra e' costata cara al pesarese che, oltre alle sanzioni amministrative, e' stato denunciato alla Procura della Repubblica di Urbino per non aver presentato le dichiarazioni fiscali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog