Cerca

Pedaggi: Castelli, parlavo di infrastrutture, voglio bene a tutti i romani

Politica

Roma, 23 giu. (Adnkronos) - "Voglio bene a tutti i romani". In un'intervista a Radio Ies Roberto Castelli smentisce le affermazioni di ieri e chiarisce il senso delle sue parole: "Parlavo della cutura delle infrastutture: la cultura moderna vede di buon occhio l'intervento di privati per risolvere certi problemi, mentre una certa cultura arretrata e' quella di pensare che debba fare tutto lo Stato".

''Mi sono visto sbattuto in prima pagina su un quotidiano romano - afferma Castelli - Annuncio che faro' un'esposto alla procura perche' un chiaro tentativo di minaccia nei miei confronti. La nostra base gridava 'secessione, secessione', vorrei che si riconoscesse il merito di riuscire ad incanalare certe richieste in ambito istituzionale. La mia battaglia e' una questione di equita', anche a Napoli si paga la tangenziale: ai cittadini romani non cambiera' nulla, cambiera' solo per chi utilizza il gra dall'autostrada".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog