Cerca

Cagliari: picchia moglie e figli, arrestato

Cronaca

Cagliari, 23 giu. - (Adnkronos) - Picchia la moglie, e i due figli e poi li chiude a chiave in camera da letto. E' accaduto a Pirri, frazione di Cagliari dove Benvenuto Simbula, 70enne che all'arrivo della polizia, chiamata da un'amica della moglie, sostiene che la chiamata era stata un errore. Ma i poliziotti hanno voluto verificare la versione dell'uomo e dopo aver trovato la moglie e i due bambini chiusi in camera da letto, hanno scoperto una storia di abusi e maltrattamenti.

Simbula ha picchiato prima il figlio di anni 5, colpevole di aver litigato con dei coetanei al parco e, dopo la moglie per non avere punito a dovere il piccolo. Quindi, dopo la violenza fisica, l'uomo ha 'castigato' tutti chiudendoli in camera e senza cena. Quando gli agenti sono entrati nella stanza hanno trovato i piccoli terrorizzati e la bambina di sette anni ha abbracciato un poliziotto raccontando che il padre aveva prima picchiato il fratellino e poi la mamma.

La moglie di Simbula, durante la lite, era riuscita a telefonare ad un'amica e lasciando aperta la comunicazione, le ha fatto sentire quanto stava accadendo, chiedendole di chiamare il 113. Mamma e figli sono stati portati al pronto soccorso per accertamenti mentre l'uomo e' stato arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog