Cerca

Trieste: a rischio 120 'cervelli' del Sincrotrone, servono da 24 a 30 mln euro

Economia

Trieste, 21 giu. - (Adnkronos) - Le rsu della societa' Sincrotrone Trieste temono per il posto di lavoro di 120 lavoratori, tra ricercatori e amministrativi. Per l'esattezza, sono a rischio 60 ricercatori con contratti a tempo determinato, altri 30 ricercatori a contratto a progetto (Co.Co.Pro) e 30 amministrativi. Servirebbero, spiega l'ingegner Marino Miculin, un tecnico del Sincrotrone che fa parte delle rsu, dai 24 ai 30 milioni di euro da qui al 2013, per non perdere le professionalita'.

La stima di un fabbisogno strutturale annuale di 8-10 milioni di euro, aggiunge Miculin, e' dell'azienda. Azienda che ha intenzione di recuperare, a partire dal 2014, un finanziamento europeo destinato alla ricerca, che dovrebbe ammontare appunto tra gli 8 e i 10 milioni di euro all'anno. "Ma bisogna arrivare al 2014 -sottolinea la rsu- senza perdere tante professionalita'".

Sulla vicenda, ieri le rsu hanno avuto un incontro con il prefetto di Trieste, Alessandro Giachetti, in quanto Sincrotrone Trieste e' una Scpa che ha per soci maggioritari due enti pubblici: il 51% e' di Area Science Park, che dipende direttamente dal Miur, il 40% e' della Regione e poi ci sono due quote minoritarie. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog