Cerca

Giustizia: protocollo con Regione Lazio per impiego lavoratori in mobilita'

Cronaca

Roma, 23 giu. - (Adnkronos) - I lavoratori in condizione di svantaggio saranno presto inseriti negli uffici giudiziari del distretto della Corte d'Appello di Roma per potenziare e migliorare il servizio giustizia reso ai cittadini. E' quanto prevede un Protocollo d'intesa stipulato questa mattina al dicastero di via Arenula tra ministero della Giustizia, rappresentato dal sottosegretario Giacomo Caliendo, Regione Lazio, rappresentata dall'assessore Mariella Zezza, Corte d'appello e Procura generale di Roma, rispettivamente rappresentate dal presidente Giorgio Santacroce e dal procuratore Luigi Ciampoli.

L'iniziativa, ''data l'attuale crisi economica che determina evidenti ricadute anche a livello occupazionale, e' rivolta -rileva una nota- ai lavoratori in cassa integrazione o in mobilita', ma anche ad altre fasce deboli del mercato del lavoro che potranno essere successivamente individuate. Con l'intesa vengono previsti interventi finalizzati all'orientamento, alla formazione ed al potenziamento delle competenze dei lavoratori in condizione di svantaggio presso gli uffici giudiziari del distretto della Corte d'Appello di Roma''.

L'intento e' quello di avviarli a formazione, attraverso adeguati e qualificanti tirocini, al fine di essere inseriti nel ciclo delle attivita' amministrative dei servizi giudiziari, potenziando e migliorando cosi' il servizio reso al cittadino. La partecipazione all'intero percorso di professionalizzazione e' incentivata anche attraverso l'erogazione di una indennita' di frequenza. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog