Cerca

Rifiuti: Toscana, dieci cooperative della costa creano il consorzio Siac

Cronaca

Firenze, 23 giu. - (Adnkronos) - Dieci cooperative del litorale toscano danno vita ad una societa' consortile per la gestione dei servizi di igiene ambientale nelle province di Livorno, Lucca, Massa Carrara e Pisa. Si chiama Siac (Servizi Igiene Ambientale Costa) e nasce con l'obbiettivo di diventare il soggetto che curera' nei territori dell'Ato Costa la raccolta porta a porta, lo spazzamento meccanico e manuale delle strade, la raccolta a cassonetto, la manutenzione di piazzole e cassonetti.

La gara che sancira' l'affidamento per 15 anni del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti dell'Ato potra' avere un valore massimo di 6 miliardi di euro. Vi parteciperanno grandi aziende italiane ed europee. Ma all'impresa che vincera' l'appalto dovra' affiancarsi un soggetto capace di gestire quotidianamente i servizi di raccolta e spazzamento per le strade delle quattro province.

Qui sta la sfida del consorzio Siac, costituito da cooperative attive su tutt'e quattro le realta' della Costa e aderenti in parte a Confcooperative e in parte a Legacoop. Le cooperative sono la Axis di Pisa, la Collecoop di Collesalvetti, la Cooptima di San Giuliano Terme (Pisa), Crea Impresa di Viareggio, Ecoservizi di Montecerboli (Pomarance), la Giovanile Lavoro di Piombino, L'Arca di Cascina, la Manutencoop di Pontedera, Maris di La Spezia (unica non toscana) e la Morelli di Guamo (Lucca). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog