Cerca

Trieste: Sincrotrone, co.co.pro. si concludono con la fine del progetto (2)

Economia

(Adnkronos) - Una dichiarazione dei vertici dell'azienda (presidente Carlo Rizzuto e amministratore delegato Alfonso Franciosi) afferma che "il successo della realizzazione dei progetti di rilievo internazionale, tra cui in primo luogo, la costruzione della nuova macchina di luce Fermi@Elettra ha portato negli ultimi anni a un aumento costante del numero di dipendenti a tempo indeterminato della Sincrotrone Trieste, malgrado le innegabili condizioni di crisi economica al contorno. Da gennaio 2006 a oggi, la societa' ha assunto 36 lavoratori a tempo indeterminato".

"Per raggiungere gli obiettivi prefissati, la societa' ha fatto necessariamente ricorso -prosegue la dichiarazione- anche a lavoratori a contratto a tempo determinato che, con il concludersi delle operazioni di avviamento della nuova macchina, potranno essere assunti solo in parte: almeno 15 ulteriori assunzioni a tempo indeterminato sono previste nel corso del 2011 e almeno altre 10 nel 2012. La conversione automatica di tutti i lavoratori a tempo determinato, ancor che di alto valore professionale ma ritenuti non strettamente indispensabili per garantire l'esistenza del laboratorio stesso, non potrebbe comunque essere pianificata al momento, viste le congiunture economiche al contorno".

"La socita' Sincrotrone Trieste -proseguono i vertici dell'azienda- intende comunque ribadire la propria disponibilita' ad attivare, di concerto con tutte le istituzioni, azioni volte a favorire la positiva ricollocazione delle eventuali professionalita' in uscita: in tal senso ha preso formali impegni anche in occasione dell'ultimo incontro tra societa' e rsu avvenuto il 17 giugno scorso. La prossima convocazione del tavolo di confronto sulla occupazione con le rsu -concludono i vertici aziendali- e' prevista per il 29 luglio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog