Cerca

Palermo: figlia muore di tumore, padre tenta di strangolare dottoressa

Cronaca

Palermo, 23 giu. - (Adnkronos) - Ritiene una dottoressa colpevole della morte della figlia e tenta di farsi giustizia da se' strangolandola. E' successo a Palermo, dove un uomo, padre di una ragazza morta di tumore domenica scorsa, si e' presentato nel reparto di Ginecologia dell'ospedale Cervello durante l'orario di visita, ha atteso l'arrivo del medico e le e' saltato addosso, afferandola per il collo ed urlando che non era stata in grado di curare la figlia.

La donna, infatti, secondo quanto riferiscono fonti ospedaliere, tempo fa si era recata nel nosocomio palermitano, ma si era rifiutata di sottoporsi ad esami piu' approfonditi, cosi' era stata dimessa. Le sue condizioni con il passare dei mesi si sono aggravate e la ragazza domenica scorsa e' morta. Adesso il padre, disperato per la perdita della figlia e ritenendo responsabile la dottoressa dell'ospedale Cervello ha pensato di bene di fargliela pagare, e, forse in preda a un raptus, l'ha aggredita.

Solo l'intervento di alcuni pazienti ed infermieri ha consentito di bloccare l'uomo. Sul posto e' intervenuta anche la Polizia. Il medico sotto choc ha riportato ferite giudicate guaribili in tre giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog