Cerca

Turismo: Finozzi (Veneto), 'liberare' le imprese per favorire l'economia

Economia

Padova, 23 giu. - (Adnkronos) - ''Liberare tutte le potenzialita' delle imprese per favorire l'economia turistica del Veneto, eliminando i lacci burocratici e legislativi e organizzando al meglio il sistema con la partecipazione degli operatori e rivendicando le competenze in materia che la Costituzione affida in maniera esclusiva alle Regioni''. E' questo lo scenario delineato stamani nel corso del confronto svoltosi a Padova tra l'assessore al turismo del veneto Marino Finozzi e gli operatori aderenti a Confesercenti, organizzazione cui aderiscono circa 2 mila imprese operanti nel settore dell'accoglienza e dei viaggi, oltre a 1500 esercizi pubblici componente essenziale di questo settore economico. Per Confesercenti, oltre a numerosi imprenditori, sono intervenuti il presidente di Padova Nicola Rossi con il direttore Maurizio Francescon e il presidente regionale di Assoturismo Francesco Mattiazzo.

Nell'occasione Finozzi ha annunciato l'intenzione di ''ricorrere alla Corte Costituzionale contro gli ultimi provvedimenti decisi unilateralmente dal Governo in materia di turismo, che ledono i poteri regionali. Il sistema italiano dell'economia dell'ospitalita' deve infatti poter esprimere le sue potenzialita' a parita' di condizioni almeno con i Paesi della Comunita', che si prepara ad un futuro da 700 milioni di turisti, ma dove ad esempio gia' ci sono diversita' a nostro sfavore con l'Iva e spesso si aggiungono balzelli di vario tipo, anche locali, come quelli delle Zone a Traffico Limitato''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog